Galleria

Home Cisti Epididimo Cisti Epididimo
Cisti Epididimo PDF Stampa E-mail
Si tratta usualmente di piccole formazioni, extratesticolari, sferiche nella testa dell' epididimo non sono rare negli uomini adulti. Esse sono benigne e di solito non richiedono trattamento..
 
Epidemiologia
Le cisti dell’epididimo si sviluppano solitamente in adulti intorno all'età di 40 anni. Nei bambini sono rare e quando si presentano, di solito non compaiono prima della pubertà. Le cisti dell'epididimo sono un tipico riscontro accidentale in corso di ecografia scrotale nel corso della quale si e si ritrovano nel 30% dei pazienti (peraltro del tutto asintomatici).

Presentazione
I pazienti di solito riferiscono un nodulo palpabile nei pressi del testicolo. 
Spesso le cisti dell'epididimo sono multiple e possono essere bilaterali.
Piccole cisti possono rimanere inosservate e asintomatiche, tuttavia, allorquando raggiungono grandi dimensioni (equivalenti alla dimensione di un testicolo) di solito vengono asportate.
Il liquido cistico è trasparente per cui è presente il fenomeno della transilluminazione. 
Le cisti dell'epididimo sono sempre ben palpabili separatamente dal testicolo (il testicolo è palpabile del tutto distinto dal cisti),  a differenza di un idrocele in cui il testicolo è palpabile all'interno di una raccolta liquida. 
E' di solito abbastanza facile distinguerle da un tumore del testicolo che nascono dal testicolo, quando si presentano con le tipiche caratteristiche: di solito non sono necessari particolari indagini diagnostiche eccetto una semplice ecografia per confermare la diagnosi e tranquillizare il paziente.

Diagnosi differenziale
Spermatocele. Non c'è modo di distinguere clinicamente una cisti dell'epididimo e un spermatocele. La differenza consiste nella presenza di  spermatozoi nello spermatocele, che invece mancano nella cisti dell’epididimo. La aspirazione del liquido cistico è tuttavia superflua e quindi non è raccomandata.
Epididimite cronica dell'epididimo. Tali gonfiori non possono essere transilluminati.
Idrocele: Queste sono raccolte di liquido che circonda il testicolo intero.
Varicocele: Si tratta di vene dilatate e sono descritti come la sensazione di 'un sacco di vermi'. Aumentano con aumento della pressione addominale (manovra di Valsalva).
Altre masse scrotali in particolare tumori extratesticulari dello scroto. Questi sono prevalentemente benigni. I lipomi sono i più comuni tumori extratesticolari.

Indagini diagnostiche
Ecografia scrotale: conferma la diagnosi in caso di dubbio. L’aspirazione del liquido può essere utile, ma raramente è utile o necessario, né dal punto di vista diagnostico o di trattamento.

Malattie associate
La fibrosi cistica: assenza congenita dei vasi deferenti è il tratto più comune anomalia genitale nella fibrosi cistica (99% dei pazienti). cisti dell'epididimo sono comuni.
Sindrome di Von Hippel-Lindau: le cisti dell'epididimo sono presenti assieme alle altre manifestazioni più significative di questa sindrome. Si tratta di una malattia importante da riconoscere precocemente.
Esposizione materna  a dietilstilbestrolo.
Malattia del rene policistico (autosomica dominante) .

Trattamento
La maggior parte delle volte non è necessario alcun tipo di trattamento. I pazienti devono essere avvisati di rivolgersi al medico se la cisti diventa dolente o tende ad aumentare di volume.
Esse possono essere asportate chirurgicamente (trattamento di scelta per le cisti dell'epididimo di grandi dimensioni o sintomatiche).
In alternativa si può effettuare Il trattamento con scleroterapia. Le sostanze comunemente usate  comprendono la tetraciclina, fenolo, tetradecil solfato di sodio, 14,15 polidocanolo e oleato dell'etanolamina. La quantità utilizzata dipende dalle dimensioni della cisti.
Nei bambini con cisti dell'epididimo che possono evolvere o meno nel tempo l’ approccio conservativo-astensionistico è raccomandato

Complicazioni
Torsione della cisti, ma è estremamente rara.
 


Sito Realizzato da Fabrizio Teofoli. Valid XHTML and CSS.